TOSCANA – POR FSE 2014/2020- Voucher per il supporto alla creazione di percorsi imprenditoriali attraverso l’accesso a servizi di coworking

A seguito della positiva sperimentazione dell’attività di co-working, avviata secondo gli indirizzi di cui alla DGRT 401/2014 e ss.mm.ii, la Regione Toscana ha approvato la Delibera n.365 del 10-04-2017  con cui sono stati definiti gli “Indirizzi per la determinazione dell’elenco qualificato di fornitori di spazi di co-working in Toscana ed elementi essenziali dell’avviso pubblico per l’assegnazione di voucher a supporto della creazione di percorsi imprenditoriali attraverso l’accesso agli spazi di co-working di cui all’elenco qualificato”.
La Regione Toscana, infatti, nell’ambito del progetto Giovanisì riconosce il coworking come modalità di organizzazione del lavoro basata sulla condivisione di attrezzature, connessioni e spazi fisici per ottimizzare risorse e usufruire di opportunità utili di scambio di conoscenze, contatti e professionalità.
L’obiettivo è consentire ai giovani l’inserimento nel mercato del lavoro nonché avviare attività autoimprenditoriali e professionali, fornendo loro strumenti per fronteggiare i cambiamenti del mercato.
Per l’attuazione della presente misura sono stati emanati due avvisi pubblici regionali finalizzati a:
– Determinare l’elenco di fornitori di spazi di co-working in Toscana;
– Assegnare voucher individuali a supporto della creazione di percorsi imprenditoriali attraverso l’accesso agli spazi di co-working di cui all’elenco.
– Con Decreto Dirigenziale n. 6293 del 12/05/2017  la Regione Toscana ha approvato L’avviso pubblico per la determinazione dell’ elenco qualificato di fornitori di spazi di co-working in Toscana
– Con Decreto Dirigenziale n. 7936 del 30/05/2017 è stato approvato l’Avviso per l’assegnazione di voucher a supporto della creazione di percorsi imprenditoriali attraverso l’accesso agli spazi di co-working di cui all’elenco qualificato.
Possono richiedere il voucher i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:
– essere una persona fisica di età compresa tra i 18 e i 40 anni (senza limiti di età per persone con disabilità) con partita IVA e con residenza e/o domicilio in Toscana;
– essere in possesso della partita IVA da non più di 36 mesi dalla data di presentazione della domanda a valere sul presente avviso.
I voucher possono finanziare:
– i costi di affitto della postazione lavorativa all’interno del co-working toscano;
– le spese di viaggio, vitto e alloggio se previste dal progetto per lo svolgimento di una parte di attività in uno spazio di coworking al di fuori del territorio regionale;
– le spese assicurative per l’eventuale utilizzo di attrezzature messe a disposizione del “maker space”.
Risorse disponibili
Euro 310.965,00 a valere sulle risorse del POR FSE 2014/2020, Attività A.1.1.2.B.
L’importo massimo del voucher individuale è pari a 4.000,00 Euro (iva inclusa)
Le domande di voucher  devono essere presentate al Settore Programmazione e formazione strategica e istruzione e formazione tecnica superiore della Regione Toscana dal 01/07/2017 al 31/07/2017 secondo le seguenti modalità:
– inviate in via telematica:
A. Trasmissione tramite interfaccia web Apaci, registrandosi al seguente indirizzo https://web.e.toscana.it/apaci e selezionando come Ente Pubblico il destinatario ” Regione Toscana Giunta”.
B.  Trasmissione tramite propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo PEC istituzionale di Regione Toscana: regionetoscana@postacert.toscana.it
Nel campo oggetto della comunicazione di trasmissione della domanda è necessario che compaia la seguente dicitura: “Settore Programmazione Formazione Strategica – Voucher per liberi professionisti che operano in un coworking”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 20 =